Auser Firenze ha svolto un’indagine approfondita e scientificamente valida sul tema della fragilità dei cittadini anziani di Firenze e aree limitrofe del Mugello e del Chianti fiorentino, associata a interventi sugli stili di vita. Da questa indagine è emerso che, benché molti anziani vivano da soli (quasi la metà del campione!), solo 1 su 6 di loro in caso di bisogno non ha solidi punti di riferimento familiari, di vicinato o di supporto da parte del volontariato sociale. Un altro dato interessante è che mediamente gli anziani sono tutt’altro che sedentari: persino gli ultra novantenni effettuano da 2 a 3 passeggiate di 1h a settimana.
Vi è tuttavia una parte di anziani, in genere i più indigenti, che non ha accesso a percorsi virtuosi volti a migliorare la qualità di vita. È proprio realizzando il progetto sulla fragilità che abbiamo iniziato ad accarezzare l’idea di un ambulatorio solidale e di un punto di ascolto e di orientamento sui percorsi sanitari.

Volete saperne di più? Entrate in ambulatorio solidale e cliccate su “indagine Auser sulla fragilità”