Ecco alcune nostre attività che riusciamo ancora a svolgere in questo periodo di limitazioni e di “distanza sociale” imposti dall’epidemia COVID-19.

PROGETTO “TELECOMPAGNIA” di AUSER FIRENZE
Un gruppo di circa quaranta soci anziani AUSER viene contattato telefonicamente ogni settimana da due nostre volontarie.
Si tratta di momenti di dialogo diretto che permettono di tenerci informati sulle loro condizioni, sulle eventuali difficoltà insorte e sull’aiuto di cui necessitano.

La conversazione si svolge sempre in un clima di confidenza ed amicizia e sappiamo, perché le nostre volontarie lo percepiscono distintamente, che il tempo trascorso al telefono è un momento di conforto che gli anziani attendono e gradiscono.

Per alcuni di loro la nostra telefonata è una delle poche occasioni per poter parlare con una persona amica. Consapevoli che proprio il parlare è una fondamentale necessità umana, con questa attività tentiamo di soddisfare, anche se parzialmente, questo bisogno. Non riusciamo a sconfiggere la solitudine ma proviamo ad alleviarne gli effetti.

PROGETTO “PRONTO BADANTE” della Regione Toscana
PRONTO BADANTE è un progetto regionale in ausilio alla popolazione più anziana.
Si tratta di un’attività alla quale AUSER FIRENZE partecipa in partnerariato con il Consorzio COS (Coordinamento Operativo di Soccorso) e con altre organizzazioni di volontariato distribuite in tutta la regione.
La parte a noi affidata è quella di contattare settimanalmente un gruppo di persone, residenti nel Comune di Firenze, e fornire loro consulenza telefonica e risposte alle varie difficoltà che incontrano.

QUESITI SANITARI
Quando durante le telefonate che effettuano le nostre volontarie emergono richieste di informazioni di natura sanitaria, purché si tratti di questioni di ordine generale e non personale, queste vengono girate a nostri volontari medici che le valutano e successivamente ne forniscono risposta.
Sono le nostre volontarie a richiamare la persona che ha posto il quesito e a fornire le risposte ricevute dai medici.